Fare la spesa a Londra: consigli su come – e dove – risparmiare!

By on August 1, 2012

La spesa a Londra: istruzioni per l’uso! Come trovare prodotti alimentari di qualità a metà prezzo? Quali sono i supermercati più convenienti di Londra? Quali sono gli orari d’apertura dei migliori mercati alimentari?

In questo post potrete trovare risposta a queste domande e tanti altri utili consigli! Fare la spesa in una grande città non è mai facile, trovare un buon compromesso tra prezzo e qualità dei prodotti può risultare molto impegnativo. Per aiutarvi nella ricerca del vostro nuovo negozio di fiducia, ecco qualche consiglio!

Innanzitutto, come possiamo mantenere il conto finale ad un livello che non ci costringa a svuotare il portafoglio ogni volta che ci troviamo alla cassa? Una buona soluzione è… non essere pigri! Nella maggior parte dei casi l’abitudine di consumare piatti pronti (freschi o surgelati) non fa male solo alla linea, ma anche al conto in banca! I supermercati britannici pullulano di confezioni di cibi precotti, che necessitano solo una rapida riscaldata al microonde. Molti inglesi ricorrono a questo genere di soluzione per la propria pausa pranzo. Ma ritrovare il piacere di prepararsi da sé il pasto (anche il giorno prima, se siamo sempre di corsa a mezzogiorno!) può essere davvero conveniente. Quindi meglio comprarsi una bella confezione di pasta piuttosto che noodles liofilizzati e pizze surgelate, anche perché in questo modo potremo conoscere con precisione ciò che finirà nel nostro stomaco, con la possibilità dare alle pietanze un saporito tocco personale. Così l’uso di ricorrere ai piatti pronti potrà diventare una saltuaria e distensiva eccezione alla regola!

Supermercato, negozio sotto casa o mercatino? La scelta della location è dettata dalle nostre esigenze! In generale, il mio consiglio per risparmiare è fissare un unico giorno alla settimana in cui fare una grossa spesa che possa sostentarci sette giorni. Ho imparato, per esperienza personale, che sette appuntamenti quotidiani con la cassa del supermarket possono essere più dispersivi, e dunque dispendiosi. Se puntiamo ad una grossa spesa settimanale la scelta più azzeccata sarà senza dubbio il supermercato. Non dimentichiamoci di preparare una bella lista prima di uscire: sarà utile per non scordarsi niente e per limitare gli inevitabili acquisti “improvvisati”! È buona cosa preferire i supermercati più decentrati (quindi in zona 2 o zona 3), in quanto sono generalmente meno cari. Sarebbe ottimo limitare le visite al negozietto sotto casa, che ci può tornare utile solo per emergenze in stile “tragica fine dell’ultimo rotolo di carta igienica”. La spesa al dettaglio tende infatti ad arrotondare i prezzi in eccesso. Inoltre, la proposta di generi alimentari dei negozietti londinesi nella maggior parte dei casi è limitata o di infima qualità. Il mercato di prodotti freschi può essere una buona idea per i divoratori di frutta e verdura, poiché si possono trovare offerte interessanti sui prodotti di stagione (tenere d’occhio i vari “Farmers’ Market” che affollano le strade della capitale, soprattutto la domenica mattina, si possono fare affari). Chi come me (sbagliando!) non lascia molto spazio nella propria dieta a spinaci, cavolfiori e tutto ciò che è verde (gelato al pistacchio escluso) si può accontentare del reparto ortofrutta del supermercato. Ma fate attenzione, lo stesso discorso riguardo alle offerte dei mercatini è valido per quanto riguarda carni e pesce fresco, quindi il consiglio è buttare sempre un’occhiata ai cartelli dei prezzi quando capita di intrufolarsi nel caos delle bancarelle!

Alcuni dei migliori mercati alimentari di Londra (con tanto di orari)? Il Billingsgate Fish Market per del pesce freschissimo (da martedì a sabato dalle 5 alle 8.30am: solo per chi sa svegliarsi al canto del gallo!), e a proposito di gallo c’è lo Smithfield Market per pollame, carne e formaggi (da lunedì a venerdi fino alle 10am), l’immenso Borough Market (venerdì 12-18 e sabato 9-16) può offrire infine ogni genere di prodotto (anche di altissima qualità)… per buongustai!

Passiamo a parlare nello specifico delle più famose catene di supermercati di Londra.

Una su tutti, TESCO, la catena multinazionale più diffusa lungo le rive del Tamigi. Si possono trovare supermercati a marchio TESCO (o i più piccoli TESCO Express) un po’ dappertutto! Da Trafalgar Square a Covent Garden, passando per Piccadilly Circus, alcuni restano aperti 24 ore al giorno. I prodotti a marchio TESCO Value (etichetta bianca e blu) sono i più convenienti. Da TESCO potrete inoltre trovare prodotti internazionali, tra i quali pasta, mozzarella e olio italiani (non aspettatevi però la stessa identica qualità dei prodotti venduti nello Stivale!).

La seconda catena più diffusa a Londra è senza dubbio SAINSBURY’S. Contraddistinta dal colore arancione del logo, questa catena può vantare una qualità in media superiore di quella offerta da TESCO, sopratutto per quanto riguarda il fresh food. I prodotti dall’etichetta bianca Sainsbury’s Basics, come suggerisce il nome, sono i più economici. Tra i Basics potrete trovare un po’ di tutto, dalla marmellata alla birra, dalle patatine alle lasagne pronte. Naturalmente in questo caso non bisogna avere aspettative esagerate per quanto riguarda la qualità! Anche da SAINSBURY’S troverete una buona offerta di prodotti da tutto il mondo (dall’India al Messico…), Italia inclusa.

Una curiosità che vi potrà tornare utile anche in Patria: la disposizione dei prodotti sugli scaffali non è casuale e spesso è attentamente studiata per portarci davanti agli occhi proposte allettanti ma costose! Per questo motivo è bene aguzzare la vista e non esitare ad allungarsi verso l’alto o piegare le ginocchia per raggiungere le offerte migliori (il cosiddetto “primo prezzo”). Lo stretching fa bene!

Se ricercate cibo fresco di qualità (ma anche di prezzo) superiore, provate la catena M&S (Mark and Spencer), contraddistinta dal logo “SIMPLY FOOD”. Consigliata per le vostre “eccezioni alla regola” dal momento che propone ottimi pasti pronti.

Allontanandosi dal centro, per una spesa davvero economica si può prendere la metro e raggiungere i punti vendita ASDA (i prodotti targati “Smart Price” sono convenientissimi), LIDL (marchio tedesco ormai famoso anche in Italia) ed ICELAND (vendita all’ingrosso, non solo di surgelati!).

Un ultimo consiglio per portare a casa prodotti di qualità a prezzo dimezzato, senza allontanarsi dalla City. All’interno dei supermercati inglesi è diffusa (più che in Italia) l’usanza di avere uno scaffale dei prodotti in scadenza, con prezzi super-scontati (più la scadenza è vicina, più il costo si abbassa)! Una visita è d’obbligo, prima di passare dalla cassa!

Non dimenticate di portarvi le borse di stoffa da casa, per evitare il costo e la fragilità della busta di plastica.

Non mi resta che augurarvi una spesa rilassante per voi e le vostre tasche, all’ombra del vecchio Big Ben!

Have a good shopping!

 

Luca Cattaneo


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *