Cameriere alla prima esperienza a Londra: consigli!

0
695

Il mondo lavorativo della ristorazione londinese è estremamente mutevole e “frizzante”. In città molti locali hanno un ricambio del personale che supera il 90% ogni 4/6 mesi!

Per questo motivo è possibile trovare un impiego anche alla prima esperienza, con meno difficoltà rispetto a quelle che si possono incontrare in Italia.

Tutti sappiamo che la capitale britannica non è rinomata per la sua cucina, nonostante questo fast-food, bar, caffetterie, pubs, ristoranti di ogni tipo affollano le strade di Londra. Sarà per la diffusa abitudine degli inglesi a mangiare fuori per pranzo? Oppure per la costante presenza di turisti da tutto il mondo? Poco importa, ciò che ci interessa è che le offerte di lavoro sono abbondanti e che molte di esse sono poco selettive!

Ovviamente, è sempre un vantaggio avere nel proprio curriculum un’esperienza precedente nel mondo della ristorazione, ma in genere si può riuscire a strappare un buon posto anche con poca esperienza alle spalle, poiché la maggior parte dei contratti nel settore è a breve termine e si trova sempre qualche locale che assume personale nella City.

Ma fate attenzione, trovare lavoro nella ristorazione a Londra NON è una passeggiata! Per quanto enorme e scarsamente selettiva possa essere l’offerta, la domanda è sempre altissima, perciò bisognerà fare i conti con una concorrenza spietata ed agguerrita!

Per entrare nel settore con rapidità il modo migliore resta rivolgersi ad un’agenzia, soprattutto per chi si ritrova senza esperienza specifica e desidera aggiungere qualcosa di nuovo al proprio curriculum, anche in vista di  opportunità di avanzamento future.

La paga può essere molto variabile e non si basa solo sulle esperienze pregresse. Il compenso varia anche a seconda della mansione richiesta, del tipo di locale o del livello del nostro inglese.

Bisogna considerare che l’inglese è un’arma in più per poter veder crescere il proprio stipendio! Se non riusciamo a capire “un’acca” di quello che ci viene detto, come potremo pensare di svolgere un buon lavoro come cameriere a Londra? Probabilmente all’inizio bisognerà accontentarsi di un posto da lavapiatti o di un lavoro in un fast-food, con una paga meno sostanziosa e probabilmente un orario meno flessibile. Ma se nel frattempo miglioriamo la nostra conoscenza della lingua, sfruttando magari qualche buon corso d’inglese, in futuro ci si aprirà un ventaglio di nuove possibilità!

In ogni caso, che serviate ai tavoli o che restiate al fianco dello chef in cucina, cercate di fare una buona impressione dimostrando cortesia, puntualità e rapidità d’apprendimento!

E non dimenticate di augurare “enjoy your meal” ai clienti sfoggiando un bel sorriso!

Luca Cattaneo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here