Vita da studio

By on September 3, 2018

Settembre è ormai arrivato e con esso una marea di studenti in Erasmus che si preparano ad affollare le residenze universitarie di Londra o gli alloggi condivisi ottenuti tramite agenzie locali. Ma, spesso, vivere per uno o due semestri in camere da una decina di metri quadrati di ampiezza risulta difficile e soffocante, d’altra parte però, se il budget è limitato, non si può fare altrimenti e ci si abitua alla vita da studio (termine con cui viene chiamato il classico alloggio con camera singola in cui può anche esserci bagno e cucinetta privata).

La soluzione per vivere questo periodo di mobilità in tutta comodità e serenità risiede in alcuni semplici trucchi che vi permetteranno di rendere il vostro studio  uno spazio confortevole e poco soffocante.

Studio

https://pixabay.com/en/users/Free-Photos-242387/9

Il primo trucco, secondo gli esperti, é quello di nascondere tutto. Lasciare oggetti e utensili in giro non solo è molto disordinato, ma rimpicciolisce notevolmente le dimensioni della stanza lasciando davvero pochi spazi vuoti. Tavoli pieghevoli, letti con cassettone sotto il telaio, armadietti e scatole vi saranno amici da questo punto di vista.

Un altro accorgimento per rendere il vostro studio più ampio consiste nel separare i diversi spazi: nonostante questo suoni un po’ ridicolo se si possiede una camera di soli 18 metri quadrati, vi assicuro che è possibile. Basta infatti avvicinare il letto alla finestra e accostargli la libreria sull’altro lato, in modo tale da creare uno spazio semi-chiuso che doni un po’ di privacy all’area di riposo.

Infine, un altro prezioso consiglio che ci donano gli esperti di arredamento, é l’applicazione di lunghe tende che partano quasi dal soffitto fino a sfiorare il pavimento. Questo trucco serve a rendere più alta la stanza, ampliando gli spazi e lasciando più respiro a chi ci vive.

Infondo per vivere una bella esperienza Erasmus é necessario anche stare bene nel luogo in cui si abita!

 

Greta Gontero


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *