Truffe affitti a Londra: consigli per riconoscerle… ed evitarle!

By on August 8, 2012

Purtroppo, come si usa dire, “fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio”. Ecco dieci utilissimi consigli per evitare di incappare in truffe durante la ricerca di una casa a Londra!

    1. Non inviare mai denaro tramite metodi di pagamento non riconosciuti legalmente (come Western Union). Effettua solo pagamenti tracciabili.
    2. Diffida dei venditori privati, anche se forniscono carta di identità o numero di telefono: la prima potrebbe essere falsa, il secondo non è a titolo nominale nel Regno Unito!
    3. Affidati sempre ad un’agenzia con una precisa sede fisica presso la quale tu possa recarti per ogni evenienza e che accetti diversi metodi di pagamento. Si possono trovare molte agenzie navigando online, alcune  indirizzate proprio al mercato italiano (ad esempio LondonEazy, Club EasyLondon, Ludlow, ecc…).
    4. Evita i siti di annunci non moderati (come GumTree): chiunque può postare sotto falso nome e ogni giorno moltissime persone vengono  truffate in questo modo!
    5. Se ti trovi già a Londra, non dare o inviare mai soldi per “bloccare” la stanza o l’appartamento ad un privato sconosciuto, per quanto affidabile e professionale possa apparire.
    6. Se un presunto proprietario ti mostra una casa, cerca di ottenere prove concrete del fatto che sia il reale proprietario, prestando attenzione a tutto ciò che dice. L’abito non fa il monaco…
    7. Richiedi sempre la firma di un contratto legalmente valido prima di versare dei soldi.
    8. Non avere fretta. Il mercato immobiliare londinese è in continuo sviluppo e fermento: non azzardare troppo per un’occasione che potrebbe nascondere insidie!
    9. Non credere che perderesti denaro affidandoti ad un’agenzia: essa per un costo leggermente superiore ti darà garanzie, trasparenza, un punto di riferimento sicuro e svariati servizi di gestione. Ne vale la pena.
    10. Fai attenzione al prezzo, comparandolo con altri annunci simili. Se l’offerta è troppo allettante, se l’affitto richiesto è insensatamente basso… probabilmente c’è sotto qualcosa!

Luca Cattaneo


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *